Baroque arabesque

Quando il barocco europeo incontra la musica orientale e si rivolge alle canzoni sefardite, questo è il suono inconfondibile di “Baroque Arabesque”, il nuovo progetto crossover di Fiori Musicali Austria. Come avrebbe composto, ad esempio, Händel in Oriente, con il suono speciale degli strumenti del levante, i ritmi ed  il nuovo linguaggio musicale nelle sue orecchie?

O come avrebbero interpretato i musicisti dell’Oriente i lavori dei loro contemporanei del primo barocco come Giulio Caccini e Athanasius Kircher? Partendo da questo presupposto, l’ensemble offre die percorsi completamente nuovi di suonare musica barocca. L’ensemble si dedica a questo arduo compito con molta immaginazione e freschezza. Vengono eseguite opere di G.H. Handel, Giulio Caccini, Athanasius Kircher e canzoni sefardite, tradizionali turche e arabe.

Interpreti: Özlem Bulut Voce e Oud Julia Kainz Violino barocco Pia Pircher Viola da gamba

Pat Feldner, percussione Marinka Brecelj clavicembalo e direzione

Giulio Caccini   Dalla porta d’oriente from: Nuove Musiche e nuova maniera di scriverle, Firenze, 1614

Abstract
Article Name
Baroque Arabesque
Description
Quando il barocco europeo incontra la musica orientale e si rivolge a canti sefarditi, ecco l'inconfondibile sound di “Baroque Arabesque”, il nuovo progetto crossover di Fiori Musicali Austria.
Author
Publisher Name
Fiorimusicali Austria