Viaggio al sud

Musica dal sud dell’Italia, della Spagna e dell’America latina
D.Ortiz, A. Scarlatti, D. Scarlatti, canzoni sefardiche, opere dal „Códice de Baltasar Martinez Companón“, J.Cascante, D.Zipoli ecc.

Napoli: Il nostro viaggio incomincia a Napoli. 1553 incontriamo Diego Ortiz, compositore e virtuoso di viola da gamba originario di Toledo. In quest’anno riceve la carica di maestro di Cappella della famosa Cappella reale alla corte del viceré di Napoli. I dominatori spagnoli amavano farsi accompagnare dai musicisti del loro paese d’origine.

Palermo1660: nasce Alessandro Scarlatti. Il suo talento e la sua assiduità lo portano in tutta Italia. Nel 1707, all‘ apice della sua carriera, viene incaricato alla direzione della Cappella reale. La nomina gli viene data dal viceré austriaco. La Spagna ha lasciato il Regno di Napoli. E proprio a Napoli nasce nel 1685 suo figlio Domenico Scarlatti

Sevilla 1729: Domenico Scarlatti ha viaggiato e lavorato in tante corti europee dove ha potuto dar prova del suo talento musicale. Dopo il suo trasferimento in Andalusia si dedica quasi esclusivamente alla musica per clavicembalo. La musica Roma e la musica popolare andalusa entrerà a far parte del suo linguaggio compositivo.

Trujillo, Peru 1782-1785: Il prelato spagnolo Baltasar Martinez Companón erige un Codice nel quale raccoglie 20 partiture di musica barocca autoctona: ritmi sudamericani incontrano il linguaggio barocco europeo. E con questo incontro musicale alquanto insolito ma interessantissimo, finisce il nostro viaggio nel sud